Si tratta di un modo simpatico e simbolico per sensibilizzare gli studenti italiani, ma anche gli adulti, su un tema tanto importante come l’inclusività e per accogliere nel migliore dei modi le diversità: due temi che al giorno d’oggi sono molto importanti da trattare, soprattutto nelle scuole, per sensibilizzare i ragazzi al rispetto, non imponendo la tolleranza passiva, ma insegnando loro su quali basi si muovono queste apparenti differenze e dando strumenti per conoscerle e comprenderle.

Il messaggio è efficace nella sua semplicità: nonostante le differenze, i calzini sono sempre calzini e hanno il loro scopo, svolgono bene il loro ruolo. Mettere le calze spaiate deve essere un atto volontario e consapevole e, anziché distrazione quotidiana, significa attenzione e sensibilità

Discutendo insieme e confrontandosi sulle proprie caratteristiche e peculiarità, i ragazzi di terza C della scuola secondaria hanno fatto un altro passo avanti nel cammino di crescita, comprendendo quanto sia comune e talvolta nascosta la diversità che costituisce una grande ricchezza.

Anche i bambini della scuola dell’Infanzia hanno dato il loro bel contributo!